ZUM PATAPAM

GIOCHIAMO CON GLI STRUMENTI

Un corso di musica per imparare a conoscere, in maniera divertente e creativa, le tue attitudini musicali, partendo dal canto e dall’uso del corpo in coinvolgenti lezioni di gruppo (dai 3 ai 6 anni)

Il corso vuole rappresentare un modo semplice e istintivo per avvicinare i più piccoli alla musica strumentale, partendo dal canto e dall’uso di semplici strumenti a percussione, che verranno suonati individualmente e in gruppo.
Durante le lezioni i bambini parteciperanno attivamente al racconto di una fiaba venendo coinvolti con giochi musicali, esecuzioni strumentali, canti e attività di movimento.
Nel corso dell’anno si avrà la possibilità di ascoltare dal vivo e provare a conoscere tutti i principali strumenti tradizionali, grazie alle dimostrazioni didattiche fornite dai maestri di strumento dell’orchestra “4e40”.

Il corso è articolato in TRE livelli:
– Zum, I livello: per 3/4enni, dalle 17.15 alle 18.00
– PaTa II livello, per 5/6enni, dalle 18.00 alle 18.45
– Pam III livello, per 6/7enni, dalle 17,30 alle 18,15

Il terzo livello (PAM)  prevede che i bambini, divisi in piccoli gruppi, esplorino uno strumento musicale specifico, guidati per otto settimane da un docente specializzato, per poi ripetere l’esperienza su altri due. Questo momento è stato ideato e pensato per permettere ai bambini che non abbiano ancora compiuto i 7 anni di fare un’esperienza diretta su uno strumento musicale “più classico” rispetto alle percussioni utilizzate negli anni precedenti e di capire quale possa essere l’attitudine allo studio di uno di essi.
A conclusione del III livello sarà possibile frequentare i corsi di “4e40”, l’orchestra di OfficinaMusiké, scegliendo lo strumento musicale che si vorrà imparare a suonare.

La direzione artistica del progetto è affidata alla Prof.ssa Gabriella Cigolini, che è anche la docente dei corsi.

I corsi si svolgeranno da metà ottobre a metà maggio e sono attivati presso i locali della scuola elementare “N. Tommaseo”, in via dei Mille 15 – il lunedì pomeriggio.

Comments are closed.